They're puttin' out too many phonograph records I think I'm gonna have Mitchell & Simon (Introducing LaPuzzolenza 22: Joni vs Carly)
I cartelli scritti a mano dai burini (Quer pasticciaccio brutto di Via Poma)

Yesterday I had quite a fight with Alain (consigli a un'abbonata twitter)

Tweet_sozzani3__1__bigger

 In questi giorni di tregenda lavorativa un'anima pia, mossa a compassione e intenzionata a strapparmi un sorriso, mi ha passato sottobanco i messaggi twitter dell'abbonata Sozzani Franca. Io ci capisco poco del Twitter, ma credo si usi in tutti i modi tranne in quello di lanciare aforismi/stille di saggezza di Stile di questa forgia se non si vuol essere un po' sbertulati:

"Without a critical attitude one becomes insecure and is considered ridiculous by others", "Women love buying clothes. Only few know which ones", "The good side of the Internet is also its bad one: you always know everything about everyone", "Don't be obsessed by the mirror. It only reflects what you want to see"

 Dopo aver riso molto su questo amalgama molto ingenuo, uno si sente anche di dare dei consigli non richiesti..

 1) In italiano! Usi una delle poche puzze elitarie che ha a disposizione! L'inglese si usa anche a Singapore! Gli chic, qualora vogliano abbeverarsi con i suoi consigli, se li faranno tradurre no? 2) Le signore magari vogliono sapere se fra un mese possono mettersi quella gonna color verde vescica; avendo visto vieppiù volte come si concia, sullo stadio dello specchio  ne sanno evidentemente più di Lei. 3) Con parsimonia, titilli i suoi abbonati twitter con aspetti un po' privati della vita di tutti i giorni, chessò "Dio mi perdoni, ho fatto una marachella! Ho rubato quella consolle Direttorio che mamma aveva promesso a mia sorella!" 4) Lanci dei pizzini alle rivali in amore in lingua (perché capiscano) "Yesterday I had quite a not amusing fight with Alain. Today we're planning our next trip to Burma as we speak"

Potrei andare avanti. Uno si aspetta che una giornalista che guadagna molti più quattrini di Lorena Bianchetti abbia una verve consona, tutto qui. D'altronde come aveva vaticinato Lei, "Getting into the fashion shows isn't a problem of invitations so much as getting past paparazzi and bloggers": è il minimo che le potesse capitare.


Commenti

I commenti per questa nota sono chiusi.