Il ritorno di A e B, gossip criptato compreso
Il mio nome è Knox, Amanda Knox

A Giacì, méttete la maja d'abbercrombi

Mike-The-Situation-Abercrombie-and-Fitch
Premetto: è un post razzista.

E' di poco tempo fa la notizia, mai verificata peraltro, dell'offerta di denaro da parte dei signori di Abercrombie & Fitch alla star supertacky di "Jersey Shore" Mike the Situation per NON indossare i loro capi di abbigliamento; in pratica la pubblicità dannosa che potrebbe recare  una celebrity planetaria così burina è stata valutata grave in termini di sputtanamento marchio. Contenti loro, benissimo. Questo protezionismo mi sembrava al limite dell'analità, fino a che mi è capitato di passare ieri pomeriggio davanti al flagship store milanese, e là ho cominciato a capire e a ridere moltissimo. Per la strada a 50 metri di distanza dal negozio si è nauseati dall'odore della loro colonia che mista agli odori cittadini sembra un po' quando spruzzi del deodorante sulla pipì di gatto, tanto che se fossi in Ferragamo,  ha un suo negozio nei pressi, li citerei per turbativa olfattiva. Avvicinandosi al negozio l'esperienza sensoriale successiva è appannaggio dell'udito, perché all'improvviso non sembra di stare a Milano: le lingue parlate infatti sono l'avellinese, il casertano, il cosentino, ma anche il bergamasco, il comasco, il bresciano. In questa babele assolutamente local sono tutti molto rumorosi aspettando in fila il loro imminente ingresso in un'eccitazione che ha dell'aspirazionale, dell'appartenenza, in un inquietantissimo Scarlettismo di riporto, un "Lo giuro davanti a Dio, non avrò più fame!" che in fondo in fondo ha del tenero. Ma poi all'ingresso si scorgono come un miraggio, ta-dan!,  i modelli/commessi: la loro selezione è basata su un sospetto rigurgito che potrebbe ricordare Mengele. Sono molto belli, di quel bello fastidioso fatto di zigomi alti e proporzioni che attengono alla Regola, quella perfezione che in taluni promuove desiderio e invidia, in molti altri invece provoca l'esatto contrario con tanto di calo del desiderio e impossibilità d'erezione. Usano l'aria truce se adoperati come selezionatori alla porta d'ingresso e killer-smile se devono posare con le loro clienti. Eh sì, perché se sei compratrice, qualora tu lo desideri, puoi essere fotografata accanto al commesso a torso nudo. Sono stato fortunato nell'assistere a un'istallazione del tutto meta: una colf filippina fotografava un modello fotografo che fotografava un collega accanto a una colf filippina.

A Marina Abramovich Abercrombie & Fitch je fa 'na pippa.

Commenti

I commenti per questa nota sono chiusi.